Circolare AGEA per modalità operative aiuti in favore delle filiere zootecniche

Domande da 8 a 22 ottobre

274
AGEA - Modalità operative aiuti in favore delle filiere zootecniche

È stata diramata in data odierna la Circolare AGEA Prot. 64126 che fissa le modalità operative per l’erogazione degli aiuti per le Filiere in crisi in base allo specifico Fondo previsto dal “DL Rilancio e pari a 65 milioni di Euro, così suddivisi:

  • Vitello a carne bianca:
    • 20 milioni di Euro: premio macellazione vitelli (età inferiore a 8 mesi). L’aiuto viene erogato per i vitelli nati, allevati macellati in Italia dal 1° marzo al 30 giugno 2020, nel limite massimo di 110 €/capo.
  • Settore suino:
    • 30 milioni di Euro, di cui:
      • 23 milioni per suini nati, allevati e macellati in Italia nel periodo dal 1° maggio al 30 giugno 2020, con un importo massimo del premio di 20 €/capo;
      • 7 milioni per le scrofe nate e allevate in Italia nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020, con un importo massimo del premio di 18 €/capo.
  • Settore Ovino e Caprino:
    • Filiera ovi-caprina 8,5 milioni di Euro:
      • aiuto fino a 3 €/capo per ogni pecora e/o capra allevata nel periodo dal 1° maggio al 30 giugno 2020;
    • Filiera caprina:0,5 milioni di Euro:
      •  premio macellazione per capretti nati, allevati e macellati in Italia nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020; importo del premio fino a 6 €/capo.
  • Conigli: 4 milioni di Euro: è previsto un aiuto alle imprese agricole di allevamento fino a 1 €/capo per conigli macellati dal 1° aprile al 30 giugno 2020; dovrà essere presentata certificazione idonea per dimostrare il numero di conigli allevati e macellati nel periodo considerato.
  • Latte di bufala: aiuti per un importo complessivo di 2 milioni di Euro.

Si specifica che per tutte le tipologie di aiuti in favore degli allevatori, in presenza di un contratto di soccida il premio verrà così ripartito:

  • 75% in favore del soccidante
  • 25% in favore del soccidario
  • dovrà essere presentata la copia del contratto di soccida;
  • il soccidante può autorizzare il soccidario alla presentazione di un’unica domanda con effetti per entrambi. In tal caso, il pagamento è effettuato integralmente in favore del soccidario.

I soggetti che possono accedere all’aiuto sono le imprese agricole di allevamento di vitelli, suini, ovi-caprini e conigli, nati, allevati e macellati in Italia.

 

Le domande di aiuto potranno essere presentate dall’8 ottobre al 22 ottobre 2020. Nella domanda di aiuto, il cui fac-simile è allegato alla presente e prevede una parte generale e sezioni specifiche per ogni singola specie, dovrà essere indicato il codice IBAN del beneficiario.

 

Si sottolinea che in base alle disposizioni in materia di aiuti di Stato della Commissione europea, per quanto riguarda gli aiuti concessi per i capi allevati e/o macellati potrà essere erogato un importo massimo di 100.000 € per azienda agricola.

 

Su richiesta per gli associati è disponibile il testo integrale della Circolare AGEA e del modello di domanda.