Emergenza Coronavirus – Nuova ordinanza ingressi dal Regno Unito

Esenzioni per autisti e personale viaggiante ed equipaggio

444
Emergenza Coronavirus - Nuova ordinanza ingressi dal Regno Unito

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la nuova ordinanza, che consente i voli e gli ingressi in Italia da Gran Bretagna e Irlanda del Nord specificando esenzione autisti dal nuovo obbligo di isolamento fiduciario previsto insieme al doppio test per gli ingressi.

Si segnala che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 318 l’Ordinanza del Ministro della Salute, d’intesa con il Ministro degli Esteri e con la Ministra delle Infrastrutture e Trasporti , che ha revocato il blocco del traffico aereo dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e il divieto di ingresso sul territorio nazionale per chi abbia soggiornato o transitato in tali territori nei precedenti 14 giorni, introdotti dall’Ordinanza del Ministro della Salute del 20 dicembre u.s..

In particolare, l’Ordinanza ha disposto, con decorrenza immediata e fino al prossimo 6 gennaio, che le persone cui si è applicato il divieto di ingresso in Italia previsto dall’Ordinanza del Ministro della Salute del 20 dicembre u.s., possono entrare sul territorio nazionale se residenti in Italia da prima del 23 dicembre u.s., ovvero per motivi di assoluta necessità comprovati da autocertificazione, alle seguenti ulteriori condizioni:

  • Obbligo di presentare al vettore o a chiunque sia deputato ai controlli certificazione di essersi sottoposti nelle 72 ore precedenti a test molecolare o antigenico, a mezzo di tampone, con esito negativo;
  • Obbligo di sottoporsi al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o lungo il confine, ove possibile, ovvero entro le successive 48 ore presso la ASL di riferimento a test molecolare o antigenico, a mezzo di tampone. In caso di ingresso tramite volo il tempone deve essere effettuato al momento dell’arrivo in aeroporto;
  • Obbligo di sottoporsi, indipendentemente dall’esito del tampone, al periodo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria di 14 giorni, previsto dal DPCM 3 dicembre, previa comunicazione del proprio ingresso sul territorio nazionale al Dipartimento Prevenzione della ASL competente.

L’Ordinanza precisa, inoltre, che il divieto generalizzato di ingresso in Italia e le modalità di esenzione sopra esposte non trovano applicazione, a condizione che non presentino i sintomi di infezione da Covid-19 e fermo restando l’obbligo di autodichiarazione sullo spostamento previsto dall’articolo 7 del DPCM 3 dicembre, per gli equipaggi e il personale viaggiante dei mezzi di trasporto (autisti), fermo restando l’obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico, a mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o lungo il confine, ove possibile, ovvero entro le successive 48 ore presso la ASL di riferimento.

Al netto della specifica disciplina esposta per gli ingressi in Italia fino al 6 gennaio, l’Ordinanza prescrive, per tutti gli altri spostamenti da e verso la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord, fino al prossimo 15 gennaio l’applicazione della disciplina prevista dal DPCM 3 Dicembre per i Paesi dell’Elenco E dell’allegato 20. (Divieto generalizzato di spostamento salvo per alcune motivazioni- lavoro, assoluta urgenza, salute, studio, rientro a residenza domicilio, abitazione, spostamenti di cittadini europei o Schengen e parenti, spostamenti di cittadini lungo soggiornanti e parenti, ricongiungimenti affettivi; obbligo di autodichiarazione sui motivi dell’ingresso; obbligo di segnalazione dell’ingresso al Dipartimento Prevenzione della ASL competente; obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 14 giorni salvo per alcune specifiche categorie e fattispecie, tra cui rientrano gli equipaggi e il personale viaggiante dei mezzi di trasporto-autisti).

L’Ordinanza, infine, al netto della disciplina generale per tutti gli spostamenti valida sul territorio nazionale durante il periodo delle feste, a partire dalla data odierna torna a rendere liberi gli spostamenti da e verso la Repubblica di San Marino, senza, cioè oobblighi di autocertificazione di ingresso, tampone e isolamento fiduciario.

Su richiesta per tutti gli associati il testo dell’Ordinanza.