Gli USA annunciano aumento dal 10% al 25% dei dazi su prodotti provenienti dalla Cina

20
Cina - USA

Il Presidente degli Stati Uniti ha annunciato che a partire dal prossimo 10 maggio i dazi aggiuntivi imposti sulle importazioni di prodotti cinesi aumenteranno dal 10% al 25%, per un controvolare di circa 200 miliardi di dollari. Inoltre, il Presidente ha anche indicato che i dati potrebbero essere imposti, nel breve periodo, su tutti i prodotti in provenienza dalla Cina che nel 2018 hanno raggiunto la cifra di circa 540 miliardi di dollari.

Da sottolineare che era già prevista una visita di una delegazione cinese negli USA che a questo punto non è da escludere possa essere annullata. Da fonti della Presidenza USA sembrerebbe che non si temano ulteriori inasprimenti delle tensioni che sono in atto da un anno.  Infatti, Trump ha dichiarato che le misure di ritorsione cinesi hanno avuto un impatto limitato sull’economia americana.

La Cina ha imposto dazi sui prodotti americani per un controvalore di circa 110 miliardi di dollari, su un totale delle importazioni pari a circa 130 miliardi.

Dai dati pubblicato dall’Ufficio del Rappresentante USA per i negoziati commerciali, risulta che i dati cinesi hanno frenato le esportazioni americane di prodotti agroalimentari che nel 2017 ammontavano a circa 24 miliardi di dollari, dei quali circa il 60% rappresentato dalla soia. Nel 2018, è stato riscontrato un calo delle esportazioni per oltre 10 miliardi di dollari.