Oggetto: settore suino – UNICEB, serve una strategia mirata per contenere la crisi causata dalla PSA

723
Settore suino - UNICEB serve una strategia mirata per contenere la crisi causata dalla PSA

“In Italia, il fatturato all’origine 2021 dell’agnello è stato di oltre 40 milioni di Euro con un aumento rispetto all’anno precedente del 9,6%”, afferma con soddisfazione il presidente Carlo Siciliani a margine della conferenza stampa organizzata dal Consorzio Agnello IGP di Sardegna per presentare il primo rapporto sul commercio nazionale delle carni di agnello.

“Ma a fronte di questo segnale positivo, soprattutto per l’economia di una regione come la Sardegna  che macella il 66% dell’agnello da latte in Italia, ci sono problemi strutturali della filiera che devono essere affrontati e risolti per consentire una crescita del comparto in termini economici,  di qualità e valorizzazione del prodotto” – prosegue SICILIANI.

“E’ primario rivedere il sistema di rilevazione dei prezzi approcciando ad un nuovo metodo che migliori e renda il report settimanale fatto da ISMEA più aderente alla realtà di mercato.

In questo senso Uniceb, che rappresenta la maggioranza dei volumi di macellazione della Sardegna,  intende intensificare la collaborazione, già molto proficua con l’Istituto, per raggiungere questo obiettivo onde evitare in futuro contrasti, a volte anche forti, tra i vari anelli della filiera. Credo sia fondamentale avviare anche un tavolo permanente del settore ovino presso il Mipaaf per trovare, in accordo con le parti – conclude SICILIANI –  le migliori soluzioni per arrivare ad una crescita strutturata di questo importante comparto.”