Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Fondi per il comparto agroalimentare

382
Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

È stato delineato un quadro più esaustivo e dettagliato dei fondi stanziati per il comparto agroalimentare nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) presentato ufficialmente dall’Italia alla Commissione europea lo scorso 30 aprile ed il cui testo definitivo si riporta in allegato alla presente.

Nello specifico, il PNRR relativo al comparto agroalimentare prevede uno stanziamento di 6,8 miliardi €, che comprendono anche le risorse stanziate con il Fondo Complementare nel quale sono stati inseriti i Contratti di Filiera; gli stanziamenti nell’ambito del Fondo Complementare potranno beneficiare di minori vincoli rispetto al PNRR anche per quanto riguarda i tempi di utilizzo.

Di seguito si elencano le dotazioni finanziarie del settore agroalimentare:

  • Sviluppo della Logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo: 800 miloni €
  • Parco Agrisolare per la produzione di energia rinnovabile tramite ammordenamento dei tetti delle strutture aziendali: 1,5 miliardi €
  • Innovazione e meccanizzazione per il settore agricolo ed alimentare: 500 milioni €
  • Contratti di filiera e di distretto: 1,2 miliardi €
  • Sviluppo biogas e biometano: 1,92 miliardi €
  • Agrosistema irriguo: 880 milioni € (di cui 360 milioni relativi a progetti già in corso con fondi nazionali)

Per quanto riguarda i Contratti di Filiera, i finanziamenti (per i quali è prevista una quota del 50% di cofinanziamento privato con intervento di Cassa Depositi e Prestiti) saranno erogati ai fini di:

  • Ridurre l’utilizzo di fitofarmaci, antimicrobici, fertilizzanti di sintesi
  • Potenziare l’agricoltura biologica e lottare contro la perdita di biodiversità
  • Migliorare il benessere degli animali
  • Migliorare la distribuzione del valore lungo le diverse fasi della catena
  • Sviluppare la produzione di energia rinnovabile e l’efficienza energetica
  • Garantire la sicurezza dell’approvvigionamento alimentare
  • Ridurre le perdite e gli sprechi alimentari

Su richiesta per gli associati la presentazione elaborata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali sulle varie misure del comparto agricolo.