Primo caso in cinghiali in Provincia di Parma

1458
Primo caso in cinghiali in Provincia di Parma

Il 29 gennaio è stato confermato un caso di peste suina africana in un cinghiale selvatico trovato morto da un cacciatore, nel comune di Tornolo (PR), e segnalato al servizio veterinario della Azienda USL di Parma.

Il cinghiale morto è stato trovato nell’ambito di una battuta per la ricerca attiva delle carcasse effettuata dagli Ambiti Territoriali di Caccia in collaborazione con l’Azienda USL di Parma. Il giorno dopo il ritrovamento, la sezione di Parma dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna ha provveduto all’esame anatomo-patologico della carcassa rilevando le lesioni tipiche della malattia e la sezione di Modena, nella stessa giornata, ha effettuato il test che ha confermato la PSA.

Quello di Tornolo è il primo caso confermato in provincia di Parma, dopo quelli registrati in provincia di Piacenza a partire dal mese di novembre 2023. Tuttavia, si segnala che il Comune di Tornolo rientra già nella Zona di Restrizione II prevista, da ultimo, dal Regolamento UE n. 2024/413 in quanto ricade nel raggio di precedenti focolai in provincia di Piacenza.

Il pericolo è l’allargamento delle attuali Zona di Restrizione II e Zona di Restrizione I ad altri Comuni della Provincia di Parma.