Report EFSA sulla sorveglianza delle encefalopatie spongiformi trasmissibili nel 2018

41
EFSA

L’EFSA ha pubblicato il rapporto sulla sorveglianza della presenza di encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) nel 2018.

La relazione presenta i risultati della sorveglianza sulle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) nei bovini, ovini, caprini, cervidi ed altre specie e genotipizzazione negli ovini, effettuata nel 2018 dai 28 Stati membri della UE secondo la legislazione comunitaria nonché dall’Islanda, dalla Macedonia, dalla Norvegia e dalla Svizzera.

Bovini

In totale, sono stati testati dagli Stati membri 1.181.934 bovini, con una diminuzione del 10% rispetto al 2017 e 20.402 capi da parte dei quattro Paesi terzi.

Un caso di encefalopatia spongiforme bovina classica (BSE) è stato segnalato nel 2018 dal Regno Unito, su un bovino nato dopo l’applicazione del divieto totale di mangimi.

Tre casi di BSE atipici (2 di tipo L / 1 di tipo H) sono stati segnalati dalla Francia.

Ovi-caprini

Nel corso dell’anno sono stati testati nella UE 325.386 pecore e 138.128 capre, con un aumento rispettivamente del 3,4% e del 17,8% rispetto al 2017.

Negli ovini sono stati segnalati 934 casi di scrapie: 821 classici in 7 Stati Membri e 113 atipici in 14 Stati Membri.

Ventinove casi di scrapie ovina sono stati segnalati da Islanda e Norvegia.

La genotipizzazione casuale è stata segnalata solo da otto Stati membri e, dopo aver escluso Cipro, è emerso che il 18,7% delle pecore genotipizzate portava genotipi dei gruppi sensibili.

Nelle capre sono stati segnalati 523 casi di scrapie: 517 classici in sette Stati membri e sei atipici in quattro Stati membri.

Il testo completo del ponderoso dossier è disponibile per le Aziende associate che ne faranno richiesta alla Segreteria.