Prospettive a breve termine dei mercati agricoli dell’UE

Estate 2021

407
Prospettive a breve termine dei mercati agricoli dell'UE

Sulla base dei dati più recenti e delle riflessioni degli esperti di mercato all’interno della Commissione europea, la Commissione europea provvede a pubblicare tre volte all’anno (inizio primavera, inizio estate ed inizio autunno) le prospettive a breve termine dei mercati agricoli della UE.

L’edizione estiva 2021 del rapporto sulle prospettive a breve termine è stata pubblicata il 6 luglio 2021 e presenta una panoramica dettagliata delle ultime tendenze e delle prospettive future per ogni settore agroalimentare.

La produzione di carne bovina dell’UE dovrebbe diminuire dell’1,3% pari a circa 92.000 tonnellate nel 2021, a causa della minore domanda interna del canale Horeca. Tuttavia, le esportazioni verso mercati di alto valore come il Canada e il Giappone dovrebbero continuare ad aumentare grazie ai recenti accordi commerciali.

Per quanto riguarda la carne suina, la produzione UE dovrebbe continuare a crescere nel 2021, con un aumento dell’1,7% pari a circa 394.000 tonnellate rispetto al 2020. Anche se le esportazioni verso il Regno Unito sono calate, le esportazioni complessive di carne suina dell’UE dovrebbero crescere del 5% nel 2021. I prezzi elevati dovrebbero compensare l’aumento dei prezzi dei mangimi.

Per quanto riguarda il pollame, con l’influenza aviaria che ha colpito i principali produttori dell’UE e gli alti prezzi dei mangimi, la produzione dell’UE dovrebbe diminuire dello 0,9% pari a circa 121.000 tonnellate nel 2021. Il consumo dell’UE dovrebbe aumentare con la riapertura dei canali di ristorazione. Tuttavia, le scorte congelate dovrebbero soddisfare in parte questa domanda extra, portando ad un consumo apparente stabile.

La produzione UE di carne ovina e caprina dovrebbe rimanere stabile nel 2021, con un aumento dello 0,1% (688 tonnellate), nonostante i prezzi relativamente alti. In termini di domanda, la riapertura dei canali di ristorazione dovrebbe avere un impatto positivo nella seconda metà del 2021.