Risultati Consiglio dei Ministri Agricoli UE del 15 novembre 2021

Commissione dice no a ammasso privato carni suine

437
Risultati Consiglio dei Ministri Agricoli UE del 15 novembre 2021

Il Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura della UE si è riunito a Bruxelles lo scorso 15 novembre. Di seguito si riporta una sintesi dei temi discussi:

  • Situazione nel settore delle carni suine: Gli Stati membri, come nel Consiglio dei Ministri del mese di ottobre u.s., hanno evidenziato una serie di preoccupazioni, in particolare la crisi del Covid-19 e l’impatto sull’agricoltura dell’aumento dei costi dell’energia, dei fattori produttivi e dei mangimi. La Commissione ritiene che parte del problema sia una produzione troppo importante rispetto alla domanda. Non intende creare false aspettative e ritiene che l’ammasso privato non sia la soluzione migliore, poiché ha la sensazione che stia solo rimandando il problema. La Commissione ritiene che altre misure siano più appropriate (come nell’ambito della PAC, dello sviluppo rurale e degli aiuti di Stato).
  • Seconda Conferenza Farm to Fork: Il Commissario Kyriakides ha sottolineato che è stata un successo. Ha confermato l’urgenza di agire e la necessità di un alto livello di ambizione. Ha assicurato agli Stati membri che ci saranno valutazioni d’impatto per ogni iniziativa legislativa che sarà proposta.
  • Piano di emergenza: Il piano pubblicato il 12 novembre si basa su un “Meccanismo europeo di preparazione e risposta alla crisi della sicurezza alimentare (EFSCM)”, che riunisce coloro che sono coinvolti nel garantire l’approvvigionamento alimentare. In particolare, è stato creato un gruppo di esperti. Esso riunirà rappresentanti sia degli Stati membri che delle parti interessate. Gli Stati membri sono d’accordo con la sintesi del piano. È importante per loro assicurare il libero flusso dei lavoratori stagionali, delle merci, della produzione e per eliminare le strozzature.
  • Piani strategici della PAC: Gli Stati membri hanno ricordato alla Commissione la necessità di adottare al più presto la legislazione secondaria. La Commissione ha sottolineato l’importanza di attenersi al quadro, il che significa essere trasparenti.
  • Peste suina africana in Germania: Al 12 novembre 2021 ci sono stati 2.676 casi del virus nei cinghiali e 3 focolai nei maiali domestici in Germania dal settembre 2020, secondo i funzionari dell’Istituto nazionale di referenza per la malattia in parola (si veda Circolare Prot. 1731 del 16 novembre u.s. per aggiornamento su primo caso nei suini domestici nel Land Meclemburgo-Pomerania Occidentale).
  • 12° Conferenza ministeriale dell’OMC a fine mese (dal 30 nov. al 3 dic.): Per quanto riguarda l’agricoltura, “tutto è ancora sul tavolo … compreso il sostegno interno, la concorrenza delle esportazioni, le restrizioni alle esportazioni, le scorte pubbliche e l’accesso al mercato”, mentre i colloqui preparatori continuano. Tuttavia, date le “differenze significative” tra le posizioni dei membri dell’OMC, “il risultato più realistico al MC12 sembra essere una versione meno tecnica dell’iniziativa di trasparenza dell’UE e dei suoi partner, e programmi di lavoro su molte altre questioni per il futuro”.