UNICEB – il problema della Peste Suina Africana va affrontato in modo coordinato

841
Il problema della Peste Suina Africana va affrontato in modo coordinato

Il costante aumento dei focolai di peste suina africana sul nostro territorio si sta facendo ogni giorno più preoccupante. Se l’epidemia dovesse giungere nelle zone a più alta densità di allevamenti suini e di stabilimenti di macellazione e trasformazione, i danni sarebbero incalcolabili con blocchi produttivi e conseguenti impatti devastanti sul piano economico-sociale. Occorre un’azione coordinata di tutte le forze impegnate su questo fronte che coinvolga anche i rappresentanti della Filiera – afferma in un comunicato stampa la UNICEB che al suo interno rappresenta allevatori, macellatori e trasformatori della filiera suina .

Per tale ragione abbiamo chiesto con urgenza la costituzione di un “tavolo di filiera congiunto” al quale si possano sedere il commissario straordinario alla PSA (?), il Ministero della Salute, il Ministero dell’agricoltura e della sovranità alimentare, Guardia Forestale, i vari rappresentanti della filiera,  nell’ambito del quale poter analizzare e condividere in modo organico le azioni da mettere in campo nell’immediato per scongiurare qualsiasi scenario che ad oggi le aziende nazionali non intendono neanche ipotizzare.

Roma, 2 marzo 2023