La Brexit è ufficiale dal 31 gennaio 2020 con la firma della Regina

29

Dopo oltre tre anni dalla data del referendum, l’accordo per l’uscita del Regno Unito dalla Unione europea è divenuta legge con la firma della Regina che ha dato il “Royal Assent” al testo dello European Union Withdrawal Agreement Act che lo scorso 22 gennaio ha concluso l’iter di ratifica parlamentare a Westminster.

L’annuncio del Royal Assent è stato formalizzato alla Camera dei Comuni.

Il 31 gennaio alle ore 23,00 (ora di Londra) il Regno Unito lascerà l’Unione europea (dopo 45 anni) anche se rimarrà legato alle strutture comunitarie fino al 31 dicembre 2020 continuando ad applicare la normativa comunitaria.

Dal 1° febbraio 2020 partiranno ufficialmente gli 11 mesi di transizione che dovranno servire per concludere un accordo commerciale completo, anche se il capo negoziatore, Michel Barnier, UE ha più volte espresso la preoccupazione che il tempo potrebbe non essere sufficiente.

Nel frattempo, la Commissione europea presenterà un mandato negoziale ai 27 Stati membri la cui approvazione è prevista per il prossimo 25 febbraio. Solo dopo l’approvazione del mandato il negoziato potrà iniziare.

Tuttavia, una data particolarmente importante è rappresentata dal 1° luglio 2020, data nella quale il Regno Unito e la UE dovrebbero decidere se prolungare la transizione e quindi i negoziati per uno o due anni, al fine di scongiurare un “No Deal”, già temuto nella prima fase del negoziato